Area clienti

Per l’invio di reclami e richieste di informazioni può rivolgersi a:

Centrale Teleriscaldamento Valdaora Spa
Via Stazione 21
39030 Valdaora (BZ)
Tel. 0474 498 454, Fax 0474 497 969
e-mail: info@fho.bz.it

Orari di apertura dell’ufficio e del servizio telefonico: 
lunedì – venerdì 08.00 – 12.00

SERVIZIO DI PRONTO INTERVENTO
Il servizio di pronto intervento per le segnalazioni di dispersioni di acqua o vapore dalla rete, irregolarità o interruzioni nella fornitura è gratuito e attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno:
Tel. 0474 862 092

CONTATTI IMPORTANTI:
Fochisti:
Oberjakober Michael – Tel. 335 57 18 170
Philipp Pörnbacher – Tel. 349 45 61 853

Login

Login Area Utenti

Vai al login

COORDINATE BANCARIE:
Cassa Raiffeisen Brunico – Filiale Valdaora:
IBAN IT 52 X 08035 59040 000305006325
Cassa di risparmio Valdaora:
IBAN IT 42 I 06045 59040 00000066000

Nuovo allacciamento

Richieste per un nuovo allacciamento e un preventivo in merito possono essere presentate come segue:

  • tramite posta all’indirizzo Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA – Via Stazione 21 – 39030 Valdaora
  • tramite Email all’indirizzo info@fho.bz.it
  • carico del modulo compilato direttamente attraverso la funzione Carica documento nella sezione contatto su questo sito
  • personalmente nell’ufficio del Teleriscaldamento

Il modulo per la richiesta di allacciamento e preventivo può essere scaricato tra i download presenti in questa sezione.

Le seguenti prestazioni fanno parte del preventivo e sono pertanto comprese nel corrispettivo di allacciamento:

  • autorizzazioni per lavori di scavo su terreno pubblico
  • lavori di scavo e posa della tubazione per la rete di teleriscaldamento
  • fornitura e montaggio della sottostazione sulla parte primaria dell’impianto (tramite l’idraulico incaricato da parte della Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA)
  • fornitura di eventuali sottocontatori

Le seguenti prestazioni saranno a carico dell’utente:

  • autorizzazioni per lavori di scavo su terreni privati limitrofi
  • allacciamento del circuito secondario alla sottostazione
  • collegamenti elettrici per la sottostazione e i sottocontatori
  • fornitura della corrente per la sottostazione
Richiesta esecuzione lavori

Richieste per l’esecuzione di lavori ulteriori (per esempio spostamento della tubazione) e un preventivo in merito possono essere presentate come segue:

  • tramite posta all’indirizzo Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA – Via Stazione 21 – 39030 Valdaora
  • tramite Email all’indirizzo info@fho.bz.it
  • carico del modulo compilato direttamente attraverso la funzione Carica documento nella sezione contatto su questo sito
  • personalmente nell’ufficio del Teleriscaldamento

Il relativo modulo può essere scaricato tra i download presenti in questa sezione.

Disattivazione della fornitura / Scollegamento dalla rete

Richieste per disattivazione della fornitura e/o scollegamento dalla rete possono essere presentate come segue:

  • tramite posta all’indirizzo Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA – Via Stazione 21 – 39030 Valdaora
  • tramite Email all’indirizzo info@fho.bz.it
  • carico del modulo compilato direttamente attraverso la funzione Carica documento nella sezione contatto su questo sito
  • personalmente nell’ufficio del Teleriscaldamento

Il modulo per la richiesta di disattivazione/scollegamento può essere scaricato tra i download presenti in questa sezione.

Le seguenti attività vengono eseguite da parte della Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA nel caso di una disattivazione della fornitura:

  • chiusura delle valvole di intercettazione della sottostazione di utenza e loro piombatura
  • effettuazione della lettura di cessazione
  • emissione della fattura di chiusura sulla base della lettura di cessazione

Per la disattivazione della fornitura non viene fatturato nessun costo o contributo da parte del Teleriscaldamento. Il canone di base verrà addebitato ugualmente ogni due mesi.

Le seguenti attività vengono eseguite da parte della Centrale Teleriscaldamento Valdaora SpA nel caso di uno scollegamento dalla rete:

  • chiusura delle valvole di intercettazione della sottostazione di utenza e loro piombatura
  • effettuazione della lettura di cessazione
  • emissione della fattura di chiusura sulla base della lettura di cessazione
  • rimozione della sottostazione e dei contatori installati
  • disalimentazione di apparecchiature elettriche facenti parte dell’impianto di allacciamento
  • intercettazione del circuito idraulico di allacciamento a monte della proprietà privata dell’utente, ove tale circuito non serva altri utenti

Se il cliente chiede la rimozione della tubazione di teleriscaldamento fino al terreno pubblico oppure fino alla successiva giunzione nel terreno verrà presentato un preventivo e le spese accumulate verranno addebitate.

Per lo scollegamento dalla rete non viene fatturato nessun costo o contributo da parte del Teleriscaldamento, fatto eccezione dei costi per un’eventuale rimozione della tubazione. Inoltre il canone di base non verrà più fatturato.

Ai sensi del Testo Unico della Regolazione dei criteri di determinazione dei corrispettivi di allacciamento e delle modalità di esercizio da parte dell’utente del diritto di recesso per il periodo di regolazione 1° giugno 2018 – 31 dicembre 2021 (TUAR), Allegato A alla Delibera dell’ARERA 18 gennaio 2018 24/2018/R/TLR e s.m.i., l’utente ha in qualunque momento il diritto di recedere dal contratto. Il diritto di recesso spetta quindi senza vincoli temporali, fatto salvo il periodo di preavviso di un mese.

Qualora successivamente alla conclusione del contratto di fornitura di calore, a seguito di intervenute novità normative ed in particolare a seguito dell’entrata in vigore di delibere dell’ARERA, vengano modificate o abrogate le disposizioni del TUAR relative al diritto di recesso e/o alla durata del contratto, la centrale di teleriscaldamento Valdaora si riserva la facoltà di rispettivamente modificare e/o integrare unilateralmente le condizioni del contratto di fornitura di calore.

Standard di qualità commerciale

Ai sensi del RQCT (allegato A della delibera ARERA n. 661/2018/R/tlr del 11 dicembre 2018) dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ARERA, in qualità di esercente siamo obbligati a rispettare i seguenti standard di qualità commerciale:

Standard specifici:

Tempo massimo di attivazione della fornitura È il tempo, misurato in giorni lavorativi, intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della domanda di attivazione della fornitura del richiedente e la data di attivazione della fornitura 7 gg lavorativi  
Tempo massimo di riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità È il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente il servizio dell’attestazione di avvenuto pagamento delle somme dovute dall’utente moroso e la data di effettiva riattivazione della fornitura 2 gg feriali  
Tempo massimo di disattivazione della fornitura su richiesta dell’utente È il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di disattivazione della fornitura presentata dall’utente e la data di effettiva disattivazione 5 gg lavorativi  
Tempo massimo di risposta motivata a reclami scritti È il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente del reclamo scritto del richiedente e la data di messa a disposizione a quest’ultimo da parte dell’esercente della risposta motivata scritta 30 gg solari

Standard generali:

Percentuale minima di preventivazioni per lavori semplici messi a disposizione entro il tempo massimo di dieci (10) giorni lavorativi dalla relativa richiesta Il tempo di preventivazione per l’esecuzione di lavori è il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di preventivo del richiedente e la data di messa a disposizione del preventivo al richiedente 90%
Percentuale minima di preventivazioni per lavori complessi messi a disposizione entro il tempo massimo di trenta (30) giorni lavorativi dalla relativa richiesta Il tempo di preventivazione per l’esecuzione di lavori è il tempo intercorrente tra la data di ricevimento da parte dell’esercente della richiesta di preventivo del richiedente e la data di messa a disposizione del preventivo al richiedente 90%

Indennizzi automatici del servizio di teleriscaldamento
In caso di mancato rispetto degli standard specifici di qualità commerciale indicati, l’esercente deve accreditare all’utente un indennizzo automatico secondo le condizioni previste dal RQCT.

L’indennizzo automatico base corrisponde a 30 Euro per prestazioni richieste da utenti di minori dimensioni (con una potenza contrattualizzata o convenzionale non superiore a 50 kW) e a 70 Euro per prestazioni richieste da utenti di medie dimensioni (con potenza contrattualizzata o convenzionale superiore a 50 kW e non superiore a 350 kW). Solo nel caso di risposta motivata a reclamo scritto di un utente l’indennizzo automatico base corrisponde sempre a 30 Euro.

L’indennizzo base è crescente in relazione al ritardo nell’esecuzione della prestazione come indicato di seguito:
– se l’esecuzione della prestazione avviene oltre lo standard, ma entro un tempo doppio dello standard a cui si riferisce la prestazione, è corrisposto l’indennizzo automatico base;
– se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo doppio dello standard cui si riferisce la prestazione, ma entro un tempo triplo, è corrisposto il doppio dell’indennizzo automatico base;
– se l’esecuzione della prestazione avviene oltre un tempo triplo dello standard cui si riferisce la prestazione è corrisposto il triplo dell’indennizzo automatico base.

L’indennizzo verrà accreditato all’utente attraverso detrazione dall’importo addebitato nel primo documento di fatturazione utile. La corresponsione dell’indennizzo automatico non esclude la possibilità di richiedere nelle opportune sedi il risarcimento dell’eventuale danno ulteriore subìto.

Esercizio del diritto di recesso

L’utente ha diritto di recedere dal contratto di fornitura del servizio di teleriscaldamento in qualunque momento, con un periodo di preavviso di un mese. L’utente esercita tale diritto presentando all’esercente una richiesta di disattivazione della fornitura oppure presentando una richiesta di scollegamento dalla rete.
Nel caso in cui il recesso avvenga prima della naturale scadenza del contratto, all’utente potrà essere addebitato un corrispettivo di salvaguardia a copertura dei costi di allacciamento. Il corrispettivo di salvaguardia è calcolato secondo i criteri di cui all’art. 9.2 del TUAR (Allegato A alla deliberazione ARERA 18 gennaio 2018, 24/2018/R).*

* L’ammontare del corrispettivo di salvaguardia applicabile è determinato in funzione del momento in cui avviene il recesso.
Il corrispettivo di salvaguardia applicabile all’utente è pari a:
a) nel caso di utente residenziale domestico, diverso da un utente socio della società cooperativa che gli fornisce l’energia termica, alla differenza tra il costo di realizzazione dell’allacciamento, al netto di eventuali contributi pubblici, e il corrispettivo applicato all’utente per la realizzazione dello stesso;
b) in tutti i casi diversi dalla precedente lettera a), alla differenza tra il costo di realizzazione dell’allacciamento, di estensione e/o potenziamento della rete e di ogni altra opera necessaria per fornire l’energia termica all’utente, al netto di eventuali contributi pubblici, e il corrispettivo totale applicato all’utente.
Il corrispettivo di salvaguardia viene applicato per: i) 5 anni per un utente residenziale, sia domestico sia non domestico, diverso da un utente socio della società cooperativa che gli fornisce energia termica; ii) 10 anni, per gli utenti diversi da quelli di cui alla precedente lettera i).

Prezzi

Tipologia di prezzo: tariffa binomia
Decorrenza di applicazione: 01.07.2017
Frequenza temporale di aggiornamento dei prezzi: Il prezzo verrà rideterminato periodicamente dal Consiglio di Amministrazione della società tenuto conto di tutti i costi, di qualsiasi natura essi siano.
La variazione dei prezzi sarà in ogni caso comunicata preventivamente per iscritto al Cliente.
Componenti del prezzo:
0,112 € / kWh consumo energia termica (IVA esclusa).
116,00 € Canone di base per utilizzo del contatore / anno (IVA esclusa). Il canone di base annuale viene addebitato nelle bollette bimestrali in misura proporzionale.
I prezzi indicati vengono applicati per le forniture di energie termica nel Comune di Valdaora.
Tipologia di fornitura: riscaldamento
Tipologia di utilizzo: residenziale, terziario, industriale.